Marchi Giulia

"Bottiglie"

Copia unica, pigmento su carta Hahnemühle photo RAG 18 gr., fotografia stenopeica, negativo su carta 90x60

Le particolarità di questa magnifica fotografia sono, come ognuno può osservare, l’incredibile profondità di campo e l’incomprensibile ripiegamento su loro stessi dei colli delle bottiglie in primo piano, che non c’entra nulla coll’usuale grandangolo. Il segreto, è che tutto questo è stato ottenuto dalla Marchi grazie all’uso dell’antico metodo della camera oscura, che l’artista è solita fabbricarsi da sola, per ottenere, come lei stessa afferma, “una visione della realtà intima e irreale”.