Sanftl Ilse

"Omaggio a Neda"

Pastello su carta, 24x32

Da una blogger di Teheran, pubblicato da Rosalba Carbutti, martedì 23/06/2009 - 14:35

“”C'è una "voce" che non mi fa dormire. Una "voce" giovane, con le scarpe da ginnastica e in blue jeans. Si tratta di Neda, la ragazzina uccisa a Teheran, in Iran, durante una manifestazione di protesta. Il suo nome, Neda, in persiano, significa "voce", ed è ormai diventata una martire. Una martire del villaggio globale, visto che il video del suo volto scoperto, senza velo, immerso nel sangue ha fatto il giro del mondo. (...) E con la sua "voce" ci sono tantissime donne che in questi giorni hanno sfidato la polizia: a volto scoperto, e sotto la veste nera, blu jeans e scarpe da ginnastica. La morte di Neda è una tragedia, ma ormai è diventata un simbolo. E credo che la sua "voce" non si fermerà così facilmente."”
Questo pastello così intenso della Sanftl è una voce, e un racconto.