Supervisione Asta di beneficienza ed ideazione dell'immagine di sensibilizzazione per i manifesti e propaganda
dell'Assessorato alle Pari Opportunità della Provincia di Rimini in occasione della
Giornata Internazionale contro la Violenza alle donne 2007

25 NOVEMBRE Giornata Internazionale contro la Violenza alle Donne

Per ricordare la giornata contro la violenza alle donne ringraziamo artiste e artisti che hanno devoluto le proprie opere in beneficenza:
(1)I.Sanftl, (2)P.Ciavatta, (3)E.Cicognani, (4) R.Vaccari, (5)D.Polidori, (6)M.Tonini, (7)R.Rossi, (8)I.Balducci, (9)F.Bartolini, (10)L.Brolli, (11)F.Pavolucci, (12)F.Ferri, (13)I.Sanftl, (14)O.Baiocchi, (15)P.Costantini, (16)A. DellaBartola, (17)C. Filippi, (18)R.Giorgetti, (19)U.Lunedei, (20)A.Malfatti, (21)E.Maneglia, (22)A.Montevecchi, (23)A.Pandolfini, (24)L.Quadrelli, (25)E.Rampi, (26)M.Robertazzi, (27)C.Trolli, (28)AM.Tura, (29)F.Vandi, (30)P.Zelano, (31)L.Filippi, (32) D.Tsaptsyna


…..Il fenomeno della violenza alle donne riguarda tutti i paesi, anche quelli più civilizzati e la violenza commessa dal partner, marito, fidanzato o padre è la prima causa di morte e invalidità permanente per le donne fra i 16 e i 44 anni, ancor prima del cancro, incidenti stradali e guerra: questo è il quadro emerso dalla relazione annuale del Consiglio d'Europa resa pubblica nei mesi scorsi . Quello che i dati non ci dicono è il "perché" accade una cosa tanto assurda.

In Italia, un'indagine svolta dall'Istituto Nazionale di Statistica su un campione di 60mila famiglie, per un totale di 22mila759 donne tra i 14 e i 59 anni, ha mostrato che in oltre l' 80% dei casi la violenza avviene nell'ambito di rapporti di fiducia; questo dato preoccupante è confermato dal lavoro dei 100 Centri Antiviolenza presenti nel nostro paese: oltre il 90% delle donne che vi si rivolgono hanno subito violenza fisica e sessuale in ambito familiare. Nel nostro paese, solo nel 2004, più di 40 donne hanno perso la vita per mano di uomini conosciuti o addirittura intimi delle vittime.

In questo quadro si inserisce il silenzio delle donne: circa il 90% non denuncia il fatto, solo una su tre ne parla agli amici, meno con i parenti e le motivazioni più frequenti sono da imputarsi alla paura di essere giudicate male, timore di non essere credute, senso di vergogna e di colpa. Tra i fattori determinanti c'è la paura dell'uomo che le ha già violentate e sfiducia nella capacità della giustizia o delle forze dell'ordine.

(Tratto da "Violenza contro le donne - a Rimini il primo corso della Provincia per operatrici dei Centri antiviolenza" - 2005)

Leonina Grossi,
Consigliera Provinciale, Delegata alle Politiche del Genere e Pari Opportunità,
e il Professore Vittorio D'Augusta
... e con il Dott. Riziero Santi,
Assessore al Bilancio provinciale ...
... nastro tagliato!
Area espositiva della Provincia di Rimini

Patrizia Ghetti,
Presidente dell'Associazione
"Rompi il Silenzio" in conferenza

Lo Spettacolo! Maila Ermini
La rivelazione della serata:
il critico d'arte
Margherita Domeniconi
Il "Bravo presentatore": Luca Gasparini

Ne hanno parlato: Radio Icaro, TG8, Il Resto del Carlino