02 Agosto 2003

Sala delle Colonne

Corriere di Rimini:

Dalla scultura all'acquerello alla sala delle Colonne

RIMINI - Il 2 agosto si è aperta agli amatori dell'arte una mostra collettiva, organizzata dall'associazione culturale Marecchia
("Quelli che intingono il pennello nel Marecchia"), forte di ben 23 artisti, presso la Sala delle Colonne di Rimini, in collaborazione con l'assessorato alla Cultura del Comune.
La folta esposizione propone al visitatore uno svariato ventaglio di opere di ogni genere tecnico e stilistico: scultura in terracotta, acquerello, pittura a olio, a tempera, su scagliola, affreschi su tavola, intarsio su legno ed ebanisteria.
E figura l'astratto, il figurativo nelle sue svariate forme e tendenze,
paesaggi urbani, marini e campestri, ritratti e nudi.
Gli artisti partecipanti sono:

 

Irene Balducci
Enzo Berardi
Marco Berlini
Vittorio Busi
Franco Carichini
Gianni Caselli
Germano Ceschi
Paola Ciavatta

Ermanno Cicognani
Ludovico Cupioli
Giorgio Grossi
Cristina Marcato
Agostino Marchetti
Raffaello Marconi
Vesna Martinovic
Andrea Morelli
Pietro Gianelli
Giulio Neri
Liliana Quadrelli
Emilio Righetti
Ilse Sanftl
Athos Tabellini
Raffaella Vaccari

 

L'associazione culturale Marecchia, che è nata a Rimini ad opera soprattutto di Giorgio Grossi, animatore del gruppo, ha lo scopo di promuovere socialità e partecipazione, contribuire alla crescita culturale e civile dei propri soci e dell'intera comunità e senza alcuna finalità di lucro.
L'interessante manifestazione terminerà il 16 agosto.

Ivo Gigli

Click per espandere

Da sinistra a destra: Ermanno Cicognani, Raffaella Vaccari,
Andrea Morelli, Nonsòcomesichiama?, Irene Balducci,
Giorgo Grossi (Presidente), Agostino Marchetti, Ilse Sanftl,
Liliana Quadrelli, Raffaello Marconi (Vicepresidente)

Il Manifesto dell'Associazione Culturale Marecchia:

L'Associazione Culturale "MARECCHIA"

nasce a Rimini il 3 gennaio 2003 per opera di un gruppo di amici, in primi Giorgio Grossi, che ne ha promosso la costituzione fra gli amici che frequentavano i locali dove lui, nel tempo libero, operava per la realizzazine di opere pittoriche, di intarsio del legno e di restauro di mobili antichi assieme all'amico Raffaello.

Sin dall'inizio, l'Associazione si è prefissata degli obiettivi volti a diventare centro permanente di vita associativa autonomo e pluralista, a carattere volontario e democratico senza finalità di lucro.

Scopo principale dell'Associazione è: promuovere socialità e partecipazione contribuire alla crescita culturale e civile dei propri soci e dell'intera comunitá alla sempre più ampia diffusione della democrazia e della solidarietà nei rapporti umani e fra i popoli;
alla pratica ed alla difesa delle libertà civili, individuali e collettive.

Tutti i campi in cui si manifestano esperienze culturali, ricreative e formative e tutti quelli in cui si può dispiegare una battaglia civile contro ogni forma di ignoranza, di intolleranza, di violenza, di censura, di ingiustizia, di discriminazione, di razzismo, di emarginazione, di esclusione, sono potenziali settori d'intervento dell'Associazione.

Andrea Morelli

Click per espandere
La Triade
Tre opere d'arte in triangolo
L'artista Raffaella Vaccari in look giapponese con i suoi nudi

Click per espandere
Giorgio Grossi, Presidente dell'Associazione, invece è innamorato della sua negretta